pelliccia-visone_800x597

Quanto può valere una pelliccia di visone? Costi e valutazioni!

Quello della pelliccia di visone è un mito piuttosto “antico”: moltissime nonne ne hanno acquistata almeno una in giovinezza, conservandola nel corso degli anni per poi passarla in eredità a figlie e nipoti.

Ma… quanto può valere una pelliccia di visone?

Nel caso la vogliate far valutare – per rivenderla oppure per riportarla a nuova vita – sono molti gli elementi da tenere in considerazione: così tanti e così complessi, che sarebbe sempre bene far riferimento ai pellicciai, veri esperti del settore. Gli specialisti, infatti, possono valutare ogni elemento ed eventuali interventi, proponendo un preventivo e rilasciando – se necessario – anche una certificazione: per avere il miglior giudizio possibile è sempre una buona idea parlare con più di un pellicciaio e poi tirare una somma con una media ragionata.

Fra gli elementi da tenere in considerazione per scoprire quanto può valere una pelliccia di visone, ci sono – per esempio – le dimensioni del manto, la qualità, il colore e il produttore: tutti questi particolari sono fondamentali per poter distinguere una pelliccia “vera” da una artificiale, simile nel colore ma molto diversa nella qualità e nel prezzo (può arrivare a costare fino all’80% in meno rispetto a un visone originale). Un pellicciaio valuterà, quindi, foltezza del pelo, tonalità ed eventuali spot consumati, proponendo un giudizio finale basato sulla somma di questi dettagli.

Tenuto conto di questi fattori, la pelliccia può generalmente avere un valore compreso fra poche centinaia di euro fino a circa 10.000 euro, anche se la media va – di solito – da 500 e 4000 euro al massimo.
Discorso molto diverso bisogna fare per le pellicce “moda”, realizzate da grandi nomi del settore abbigliamento e da firme rinomate: in questo caso, una pelliccia in visone può superare l’incredibile soglia dei 20 mila euro!

È fondamentale ricordare che il metodo di conservazione ha una forte influenza sulla valutazione finale: una pelliccia conservata in luogo asciutto, appesa e periodicamente indossata e curata, avrà un valore sicuramente maggiore di un modello schiacciato per anni dentro una scatola, magari in cantina o in soffitta.

Cosa si può fare con una pelliccia di visone riportata alla luce?

Le opzioni sono molteplici!
Si può pensare di salvarla, se possibile, e rinfrescarla con l’intervento di professionisti che cureranno eventuali porzioni consumate; si può pensare di tagliare la pelliccia e riutilizzarne pezzi più piccoli per rivestire capi d’abbigliamento o accessori per l’arredamento (i cuscini da divano, per esempio); si può decidere di rivenderla personalmente, magari chiedendo ai pellicciai di indicare un buon tramite per raggiungere consumatori interessati; si può, infine, usare una piattaforma online.
In questo ultimo caso sarà fondamentale presentare la pelliccia nel modo giusto, con una foto appropriata e una descrizione che sappia trasmettere al compratore interessato tutta l’eleganza e la storia di un pezzo unico!

Insomma, una volta scoperto quanto può valore una pelliccia di visone le opzioni sono tantissime sia per chi è appassionato di questo tipo di accessorio di moda, sia per chi – invece – preferisce una soluzione ecologica, che non richieda l’utilizzo di pellicce vere: basta solo sapersi rivolgere ai professionisti e alle risorse giuste!